JSS  Vol.3 No.2 , February 2015
Human Mobility Control and Labour Market of Migrants in Sicily the Case Study of the Cara of Mineo
ABSTRACT
This paper analyses human mobility control in Sicily, linking it with immigrants’ employment segregation. The focus is on the Cara of Mineo that, since 2011, has represented one of the most important “laboratory” in order to observe the effects of Italian migration governance. The study is supported by several interviews to stakeholders and to migrant farm hands. The first aim is to show how a place designed to contain the mobility of people [1] can be seen as area where the migration movements are intersected with the economic needs of local context.

Cite this paper
Castronovo, A. (2015) Human Mobility Control and Labour Market of Migrants in Sicily the Case Study of the Cara of Mineo. Open Journal of Social Sciences, 3, 174-181. doi: 10.4236/jss.2015.32023.
References
[1]   Campesi, G. (2013) La detenzione amministrativa degli stranieri. Storia, diritto, politica. Carocci, Roma.

[2]   Gjergji, I. (2006) Espulsione, trattenimento, disciplinamento. Il ruolo dei Cpt nella gestione della forza lavoro. Dep-Deportate, esuli, profughi. Rivista telematica di studi sulla memoria femminile, 5-6, 97-119.

[3]   Dal Lago, A. (1999) Non persone. L’esclusione dei migranti in una società globale. Feltrinelli, Milano.

[4]   Mezzadra, S. (2001) Diritto di fuga. Migrazioni, cittadinanza, globalizzazione. Ombre Corte, Verona.

[5]   Saraceno, C., Sartor, N. and Sciortino, G. (2013) Stranieri e diseguali. Le disuguaglianze nei diritti e nelle condizioni di vita degli immigrati. Il Mulino, Bologna.

[6]   Santoro, E. (2010) Diritti umani, lavoro, soggetti migranti: Procedure e forme del “neo-schiavismo”. In: Casadei, T., Ed., Diritti Umani e Soggetti Vulnerabili, Giappichelli, Torino, 227-248.

[7]   Perocco, F. (2012) Immigrati e disuguaglianza lavorativa nel sistema delle disuguaglianze italiane. In: Moressa, F.L., Ed., Rapporto Annuale Sull’economia Dell’immigrazione, Immigrati in tempo di crisi. Il Mulino, Bologna, 259-274.

[8]   Ambrosini, M. (2013) Immigrazione irregolare e welfare invisibile. Il lavoro di cura attraverso le frontiere. Il Mulino, Bologna.

[9]   Zanfrini, L. (2014) Il lavoro. In: Ismu, F., Ed., Ventesimo Rapporto Sulle Migrazioni: 1994-2014. Franco Angeli, Milano, 99-115.

[10]   Carens, J. (2008) Live-In Domestics, Seasonal Workers, and Others Hard to Locate on the Map of Democracy. The Journal of Political Philosophy, 16, 419-445. http://dx.doi.org/10.1111/j.1467-9760.2008.00314.x

[11]   Cusumano, A. (1976) Il ritorno infelice. I tunisini in Sicilia. Sellerio, Palermo.

[12]   Cuttitta, P. (2012) Lo spettacolo del confine. Lampedusa tra produzione e messa in scena della frontiera. Mimesis, Milano.

[13]   Ministero dell’Interno (2014) Presenze dei migranti nelle strutture di accoglienza in Italia. http://www.interno.gov.it/it/sala-stampa/dati-e-statistiche/presenze-dei-migranti-nelle-strutture-accoglienza-italia

[14]   Redattore sociale (2014) Dei 150 mila migranti sbarcati nel 2014 solo il 30% ha chiesto asilo politico. http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/470973/Dei-150-mila-migranti-sbarcati-nel-2014-solo-il-30-ha-chiesto-asilo-politico

[15]   Venticinque, L. (2010) (Mineo) Quale futuro per il Residence degli aranci a Cucinella? https://leoneventicinque.wordpress.com/2010/09/23/mineo-quale-futuro-per-il-residence-degli-aranci-a-cucinella-2/

[16]   Colloca, C. and Corrado, A. (2013) La globalizzazione delle campagne. Migranti e società rurali nel Sud Italia. Franco Angeli, Milano.

 
 
Top